La sentenza secondo l’ordinamento italiano

La sentenza secondo l’ordinamento italiano

by Giorgia Golfani

Per Sentenza nel diritto italiano si intende quel momento del processo in cui viene emesso il giudizio, atto a sedare i contrasti fra due o più parti. A seconda della tipologia di processo che si sta intraprendendo è possibile contare svariati tipi di sentenza che cercheremo di elencare ed analizzare qui sotto.

 

Processo civile

Nel processo civile, che regola dispute fra cittadini, enti o società che implicano l’esistenza di un contratto, i tipi di sentenza che si possono incontrare sono 3:

  • dichiarativa: accertamento dell’esistenza o meno di un diritto senza creare, modificare, estinguere una situazione giuridica. Es: la sentenza che accerta l’avvenuta risoluzione del contratto, che accerta la nullità ecc.
  • costitutiva: La sentenza crea, modifica, estingue una situazione giuridica. Es: la sentenza che risolve un contratto, che annulla un contratto per errore, violenza o dolo ecc.
  • di condanna: La sentenza apre la via all’esecuzione. Es: La sentenza condanna alla restituzione di una somma, condanna al risarcimento dei danni, ecc.

 

Processo Penale

Il processo penale invece si focalizza sulla risoluzione di reati gravi che hanno danneggiate persone o società in maniera seria. Anche in questo caso i tipi di sentenza sono tre:

  • di non luogo a procedere: quando il giudice ritiene che il reato non sussista o che esso non rientri nella regolamentazione del codice penale, questa è la sentenza che viene emessa e che, solitamente, conclude il caso (articolo 425 c.p.p.);
  • di proscioglimento: quando l’imputato o gli imputati vengono ritenuti innocenti si ricorre a questa sentenza (articoli 529 e 530 c.p.p);
  • di condanna: nel caso opposto al precedente, in cui l’imputato sia ritenuto colpevole questa è la sentenza che viene applicata, con tutti gli oneri del caso.

Lascia un commento

Your email address will not be published.
*
*